Nel segmento delle macchine compatte, combiloop CL4 G-400 eco+ 70/60 insieme a CL3 G eco+ 50/45 e 70/40 sono semplicemente convincenti grazie alle elevate prestazioni di pulizia

Per DMG Mori, Gildemeister (Sprint e GM), Tornos, Miyano, Manurhin, Doosan e molti altri: per queste e tutte le macchine utensili che richiedono una prestazione di pulizia più elevata, Müller propone i prodotti combiloop CL4 G-400 / 600 / 800 eco+ e due speciali modelli CL3 G eco+, veri e propri maestri dell’efficienza in termini di rapporto qualità-prezzo, con particolare riguardo alle elevate prestazioni di pulizia.

La situazione è nota e i problemi sono sotto gli occhi di tutti: c'è alta pressione e alta pressione. La dotazione iniziale di fabbrica “con alta pressione” delle macchine utensili, in particolare, è rappresentata spesso da pompe integrate da 20-30 bar. Ciò crea difficoltà nel funzionamento quotidiano e/o spreco di potenziale. “Sia nei casi di installazione iniziale che nel classico retrofitting, le macchine utensili o i piccoli torni automatici vengono spesso integrati con impianti ad alta pressione assolutamente sovradimensionati, che richiedono prestazioni di pulizia di 300 l/min per lavorazioni che al massimo necessitano di 80–120 l/min – e con tecnologie non ottimizzate per la prestazione, è come uccidere una mosca a cannonate, e questo a discapito dell’efficienza e della redditività dei clienti”, afferma Martin Müller, AD di Müller, azienda europea leader sul mercato dei sistemi compatti ad alta pressione destinati ai torni automatici. “Proprio qui entriamo in gioco noi con i nostri gruppi compatti combiloop, molto potenti, dal design curato e dalle prestazioni elevate di pulizia”.

Per consentire l’adeguatezza al processo e contrastare il sovradimensionamento, Müller come al solito offre un sistema modulare intelligente anche per i suoi prodotti speciali per prestazioni di pulizia elevate. In particolare, per quanto riguarda la tecnologia di filtrazione sono possibili diversi concetti - dal filtro a cascata per combiloop CL4 G-400 eco+ 70/60 e combiloop CL3 G eco+ 50/45 o 70/40, con un prezzo molto interessante, fino alla filtrazione automatica. 


// combiloop CL4 G-400 eco+ 70/60 con filtrazione a cascata

Il filtro a cascata a due stadi fa risparmiare materiali di consumo e riduce i tempi di fermo

Il processo di truciolatura nei centri di lavorazione produce pressoché costantemente una grande quantità di trucioli. Al contempo si rendono necessarie prestazioni elevate di pulizia con refrigerante – ma naturalmente con la purezza corrispondente quando si impiega l'alta pressione richiesta superiore a 30 bar. Come soluzione di base, molto interessante per quanto riguarda prezzo e redditività, Müller offre per combiloop CL4 G-400 eco+ 70/60 e combiloop CL3 G eco+ 50/45 e 70/40 un sistema con filtro a cascata a due stadi costituito da pre-filtro e filtro fine. Il fluido passa prima attraverso un pre-filtro a maglia grossa (spessore della maglia ca. 500 μm). Questo produce un pannello filtrante, che aumenta il grado di separazione e la finezza della filtrazione. Nel secondo passaggio, il fluido pre-depurato passa attraverso il filtro fine, raggiungendo una purezza massima di 25 μm per i due modelli combiloop CL3 G e di 40 μm per combiloop CL4 G-400 eco+ 70/60. Rispetto ai filtri a nastro compatto, la soluzione offre ancora un ulteriore vantaggio: nel filtro a cascata vengono impiegati elementi filtranti lavabili anche di grandi dimensioni – questo riduce notevolmente l'usura e i costi di esercizio, facendo del bene all’ambiente. Oltretutto aumenta il tempo di produttività della macchina.
 
// combiloop CL4 G-400 eco+ 70/60 con filtrazione a cascata


Da dove derivano tutti questi vantaggi? Molto semplice: quando pensate ad un filtro a nastro compatto immaginatevi una macchina da caffè americano. La filtrazione avviene esclusivamente per gravità e richiede il suo tempo. Maggiore è la quantità di fluido contaminato che arriva e/o minore è la quantità di tale fluido che defluisce, maggiore sarà la quantità di fluido che si raccoglie nel filtro e più veloce sarà l'emissione del segnale da parte del galleggiante che induce l’avanzamento del nastro. Ciò a sua volta provoca un consumo comparabilmente più veloce del tessuto-non-tessuto e, allo stesso modo, la necessità di una sostituzione più precoce. Nel sistema con filtro a cascata di Müller il fluido viene innanzi tutto pre-filtrato, dopo di che spinto regolarmente attraverso gli elementi. In questo modo, proprio grazie all’ampia superficie degli elementi, si ottiene una disponibilità maggiore di fluido puro. E solo a partire da una determinata pressione differenziale, cioè quando il pannello filtrante diventa troppo impenetrabile, arriva il segnale per la sostituzione.

La filtrazione automatica riduce i costi di esercizio e supporta un funzionamento non presidiato

Combiloop CL4 G-400 è una versione di base con la quale non si è costretti a lavorare con un filtro automatico sul serbatoio di liquido depurato da 400 l; al contrario consente di utilizzare, in alternativa, anche un filtro a cascata, più economico. Nelle versioni combiloop CL4 G-600 e CL4 G-800 con filtrazione a portata totale la filtrazione automatica è indispensabile. Tuttavia, sia CL4 G-400 che le due versioni CL3 G possono essere munite del filtro automatico autopulente. La filtrazione automatica autopulente è il non plus ultra nell’ambito della filtrazione del lubrorefrigerante e rappresenta una soluzione ottimale per livelli medi e alti di contaminazione. Il filtro automatico consente una manutenzione ridotta e un funzionamento affidabile e sostenibile.

// combiloop CL4 G-400 eco+ 70/60 con filtraggio automatico

eco+ dynamic power concept consente di risparmiare energia, a costi inferiori

In generale è possibile constatare che la pompa a pistoni autoregolante eco+ è studiata per ottenere la massima efficienza energetica possibile. Fornisce esattamente il flusso volumetrico effettivamente necessario. L’effetto regolatore consente di risparmiare fino al 26% di energia e di trasmettere decisamente meno calore al fluido. Ciò a sua volta garantisce una stabilità termica maggiore nel fluido e una lavorazione migliore e sicura. Inoltre, la pompa a pistoni autoregolante eco+ convince grazie anche ad una durata incredibilmente lunga e riduce sia i tempi di fermo che i costi di manutenzione.

Interfacce predefinite consentono un impiego rapido e sicuro

Grazie a strette partnership di sistema con produttori di macchine leader di mercato e a 20 anni di esperienza nella realizzazione di impianti, per un’ampia gamma di macchine disponiamo di interfacce predefinite e perfettamente adattate che consentono l’efficiente sinergia fra periferiche ad alta pressione e tornio, grazie ad una comunicazione perfetta fra la centralina macchina e la macchina stessa.

Per un aggiornamento o piuttosto l'aggiornamento del vostro
// macchine per l'elaborazione,
// macchine multimandrino,
// torni automatici corti o
// centri di tornitura/fresatura
da marchi leader come: Miyano, Doosan, Biglia, Winema, Scherer, ZPS-Slin/Manurhin/ Tajmac, Weisser, DMG Mori, Mazak, Tornos, Hanwha, Tsugami, Spinner, Benzinger, Schütte, Index, Traub, Nakamura, Okuma, Matsuura, Takamaz, CMZ, Hwacheon, Grob, Hermle, SW ... e molti altri!


La compattezza fa risparmiare spazio, per una produttività e flessibilità maggiori

La compattezza, unita al rendimento e all’efficienza elevata, è il risultato fra l’altro di un concept di filtrazione intelligente e salvaspazio, nonché della tecnologia che prevede l'impiego di pompe a pistoni a pressione controllata. Per la precisione, con dimensioni pari a 1.300 x 600 x 1.100 mm (L x P x H), i modelli combiloop CL3 G eco+ 50/45 e 70/40 non temono rivali in questo ambito di impiego. Si tratta di impianti mobili e quindi studiati anche per un impiego su macchine differenti. I modelli combiloop CL4 invece sono fissi. Ma grazie alla tecnologia intelligente integrata sul serbatoio di liquido depurato – accessibile in modo estremamente agevole attraverso lo sportello – anche combiloop CL4 G-400 eco+ con un massimo di 60 l/min a 70 bar è davvero un portento in fatto di risparmio di spazio.

Oltre a tutti questi aspetti specifici, che fanno di combiloop CL3 G eco+ 50/45 e 70/40 in particolare, nonché di combiloop CL4 G-400 eco+ 70/60 veri e propri maestri dell’efficienza in termini di rapporto qualità-prezzo, si aggiungono pur sempre anche i vantaggi superiori dell’impiego dell’alta pressione per lubrorefrigeranti Müller: la riduzione dei costi unitari e l’aumento dell’efficienza e del rendimento nelle operazioni di truciolatura.


// combiloop CL3 G eco+ 50/45 e 70/40


Ancora qualche dubbio? Con l’iniziativa per il retrofitting unica nel suo genere messa in campo da Müller vi convincerete

Con un'iniziativa per il retrofitting che ha suscitato particolare interesse, fino al 31.12.2021 i clienti Müller avranno la possibilità di provare senza alcun impegno per 4 settimane CL4 G-400 eco+ 70/60 o CL3 G eco+ 50/45 e 70/40 prima dell'acquisto. Gli unici costi da corrispondere saranno una quota forfait per l’installazione pari a 999 euro – comprensiva di logistica e, qualora i prodotti non vengano acquistati, di disinstallazione. Richard Huber, Direttore commerciale di Müller, spiega: “Il nostro obiettivo è che i potenziali nuovi clienti così come quelli esistenti possano beneficiare nel modo più preciso, rapido, semplice e sicuro possibile di elevate prestazioni di pulizia comprese tra 40 e 150 l / min a pressioni superiori a 30 bar. Da qui questa iniziativa di prova con i nostri punti salienti per prestazioni di pulizia elevate. In questo modo lanciamo un messaggio significativo contro il sovradimensionamento e l’inefficienza degli impianti preesistenti!” Ulteriori dettagli e condizioni relativi alla promozione sono disponibili su Internet al sito: www.muellerhydraulik.de

Vi interessa?

Telefonare o inviare una e-mail. Il team di Müller Hydraulik è sempre disponibile in qualsiasi momento.

Tel. +49 (0)741 - 174 575 - 0
info[at]muellerhydraulik.de